7 Sfighe INCREDIBILI che mi hanno rovinato il budget annuale IN UN SOLO GRAND TOUR.

Ciao a tutti, ciao a tutte, è il Founder & CEO che parla…
Da quasi 5 anni faccio viaggi che sono un “sapiente” mix di:

  • Avventura senza senso
  • Budget da backpackers
  • Posti esotici
  • Gite culturali
  • Gare automobilistiche

E in 5 anni di puttanate in viaggio ne ho fatte tante!
Ma in Sicilia mi è successa una cosa che in vita mia avevo visto succedere sempre e solo ai miei compagni di viaggio: una sorta di eclissi multipla di sfighe, e se stai pensando a qualcosa tipo il film “il quinto elemento”, beh ti assicuro che mancava solo la cazzo di palla di fuoco!
E quindi se avrai la magnanimità di dedicarmi solo pochi minuti del tuo preziosissimo tempo online, ti racconterò del Grand Tour della Sicilia e le sfighe che mi hanno rovinato il budget di un intero anno…

7 SFIGHE INCREDIBILI CHE MI HANNO ROVINATO IL BUDGET ANNUALE IN UN SOLO GRAND TOUR.

Ma lascia che ti guidi con questo fantastico indice navigabile tra le sfighe che mi sono successe!

Indice

1. LA CARTA NON FUNZIONA AL BANCO DEL NOLEGGIO

Catania, 9.00 AM del 1 settembre 2020, mi presento carico come un AK-47 al banco dell’autonoleggio…
La carta non viene accettata dalla gentile ragazza dell’autonoleggio e non abbiamo ulteriori carte di credito.
Quindi la macchina nemmeno ce la consegnano.
E quindi tanti saluti a 250 euro di noleggio + assicurazione della Smart ForFour… Peraltro un prezzo da urlo trovato sul sito dove ho prenotato il volo, tantissima roba proprio!

2. NOLEGGIO DI UNA SECONDA MACCHINA

Inizia da quel momento una frenetica ricerca di autonoleggi nei pressi dell’aeroporto per trovare, già anche telefonicamente, la miglior offerta… Sembra che ce ne sia una a 450, proprio qui dietro, ci fiondiamo al bancone ma è una Nissan Evalia a 7 posti che, conoscendo le esigenze di viaggio, non è assolutamente il mezzo più intelligente da usare…
Giusto davanti a questa agenzia c’è il banco di un’altra che ha una vettura più piccola disponibile e per la prima volta nella vita mi sono ritrovato a pensare che una Volkswagen Up potesse essere una buona idea* quindi procediamo al noleggio: 615 euro + 200 di cauzione (fortunatamente hanno accettato il cash).

3. MALTEMPO

Per i primi 15 giorni di settembre, in Sicilia, ci sono delle serie storiche di secoli che indicano come questo sia il momento in cui è più attraente metterci piede: niente maltempo, temperature lievemente più basse, mare leggermente più caldo, meno gente in spiaggia e in giro per le città e pertanto una esperienza più autentica… Un paradiso…
Porca la puttana non si è mai visto un giorno che fosse uno senza nuvole! Al massimo ci hanno concesso un’alba.
Per non parlare dei veri e propri acquazzoni che ci siamo beccati!
Dirai: “ma questo come ti ha rovinato il budget?”
E la risposta è: ristoranti…
Per rifugiarci dal maltempo abbiamo pensato bene di mangiare un paio di volte in ristorante e spendere 150 euro**.

4. STACCO IL MASCHERONE DELLA UP

Eh sì, a punta bianca (nei pressi di Agrigento) su una strada sterrata, un sasso mi ha tipo staccato da un lato la fascia nera che sta sotto al mascherone anteriore…
Fortunatamente sono riuscito a riagganciarlo, ma ricordati: una Volkswagen Up non è fatta per gli sterrati***…
E fortunatamente ci abbiamo speso zero euro ma ci ho perso una mezz’ora che in viaggio fatturerei a 50 Euro.
Contiamo comunque zero.

5. OCCHIALI ROTTI

Inizio a prendermi male: saltando su e giù per un paese fantasma distrutto da un terremoto mi si sono spezzati gli occhiali da vista****…
E così ho dovuto dire addio ad altri 300 Euro e ad un paio di occhiali Vintage che avevo trovato andando a cercare tra le rimanenze di magazzino degli anni 80 di un amico ottico.
Una perdita affettiva inarrivabile anche se di fatto quegli occhiali non piacevano molto agli altri.

6. IL DRONE NON FUNZIONA

Vado per estrarre il mio fantastico Mavic Mini dalla custodia per fare un paio di riprese fighe e scopro che non funziona più e non è immediatamente riparabile: non perdo ulteriore tempo a smanettare per blog e internet e quindi zero riprese.
Piccola parentesi: a me piace un sacco quel giocattolo, ma la questione normative sta iniziando a diventare pesantina!
Cioè me lo considerano come un aereo ed è una fly cam da 249 grammi che non sale oltre i 150 metri di altezza…. ma ne parleremo.
Oltre a mettere un 500 Euro in rosso tra i miei conti.

7. SUBAFFITTO A ZERO EURO E MI MUOIONO LE PIANTE

Avendo un affitto in una località di mare, affido le chiavi ai miei per godersi un po’ di quel magnifico pied a terre, gratuitamente perché sono splendido, con la sola richiesta di dare da bere alle mie piantine (2 di menta e un bellissimo ficus beniamini)… Non lo fanno.
Decido di imputare quindi il costo opportunità di utilizzo del monolocale vista mare di 27 mq calpestabili a 300 Euro per 15 giorni di Settembre (che gli amici rimasti non hanno mancato di farmi notare siano stati i primi 15 giorni di settembre più belli di sempre).
Grazie ragazzi, grazie a tutti!

IL TOTALE?

E sono in totale 1675 maledettissimi euro (il conto è giusto perché le spese vive di viaggio le abbiamo fortunatamente divise).
E quando mi trovo davanti ad una cifra del genere, penso sempre: “cosa avrei potuto farci a Cuba!?”… E fa malissimo raga!
Fa proprio tanto male.
Ed è con terribile disappunto che annuncio l’arrivo di altri 2 pezzi che saranno qualcosa del tipo:

  • Come dimenticarsi velocemente di tutte le sfighe del mondo lanciandosi dal quarto piano…
  • Che figata atomica risolvere problemi che altrimenti ti avrebbero rovinato il conto in banca, il fegato e l’intera vita facendo una cosa che avresti potuto tranquillamente fare, prima che si creassero.

NOTE IGNORANTI A PIE’ DI PAGINA

* ma ricordati: una Volkswagen Up non è mai una buona idea.
** penserai “potevi fare a meno” e infatti avrei potuto e invece siamo stati colti dallo splendore ed è andata così.
*** E nemmeno per le strade in salita.
**** Perché sì, se non si fosse capito sono miope e non vedo un cazzo da lontano quindi ho sempre 2 paia di occhiali con me: uno per il giorno (da sole) ed uno per la notte…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...